BIO Relatori

Ivan Andreis 

Claudia Chiavarino psicologa e psicoterapeuta, Ph.D. in psicologia presso la University of Birmingham (Regno Unito). Professore stabile di Psicologia e psicometria e Responsabile della Ricerca universitaria presso l'Istituto Universitario Salesiano di Torino (IUSTO). Autrice di numerose pubblicazioni internazionali, si occupa di cognizione sociale e psicologia della salute, secondo un’ottica di promozione del benessere del singolo e della comunità.

Michelangelo Conoscenti Docente di Linguistica Inglese all’Università degli Studi di Torino e di Comunicazione Interculturale e negoziazione in Lingua Inglese presso la Scuola di Stato Maggiore dell'Esercito. E’ “valutatore esperto” per la Commissione Europea - Direttorato Generale per l’Educazione e la Cultura, nonché autore di numerose pubblicazioni  di linguistica e comunicazione interculturale. I suoi principali interessi di ricerca sono l'analisi del discorso politico e militare.

Chiara Levi 21 anni. Studentessa in psicologia presso l'Istituto Universitario Salesiano di Torino (IUSTO). Animatrice Rerum Futura - laboratorio interconfessionale sulle trasformazioni digitali.

Elisabetta Miraglio 23 anni. Studentessa del corso di laurea magistrale in Comunicazione, ICT e Media, laureata in Filosofia con tesi intitolata “Sviluppi digitali dell’intersoggettività. Un approccio fenomenologico alle ICT” presso l’Università degli Studi di Torino. Membro dell’Associazione Articolo 19 e animatrice Rerum Futura.

Don Luca Peyron (moderatore) presbitero diocesano, direttore della Pastorale Universitaria di Torino e regionale, coordina il Servizio per l'Apostolato Digitale dell'Arcidiocesi di Torino. E' membro dell'Associazione Teologica Italiana per lo Studio della Morale ed insegna Teologia della Trasformazione Digitale presso IUSTO (Torino), Spiritualità delle tecnologie emergenti presso l'Università degli Studi di Torino e Teologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore (Milano e Torino). Collabora con diverse riviste e testate, soprattutto rispetto ai temi della trasformazione digitale.

Luca Preziosi